LOGO Sardegna Ricerche

La Regione Sardegna, attraverso la sua agenzia Sardegna Ricerche, ha pubblicato il bando "Microincentivi per check-up energetici nelle imprese" che mette a disposizione € 200.000 per l'esecuzione di audit energetici nelle aziende operanti in Sardegna.

Beneficiari:

Aziende iscritte nel registro delle imprese e con sede operativa in Sardegna, attive da almeno 24 mesi.

Contributo:

Ogni impresa potrà beneficiare di un contributo a fondo perduto pari all'80% delle spese ammissibili, fino ad un importo massimo di € 4.000.

Modalità di partecipazione:

  • Fase 1 - Dalle ore 12:00 del 12 febbraio 2015 e fino alle ore 12:00 del 30 aprile 2015 invio della domanda telematica utilizzando il servizio online presso l'indirizzo www.sardegnaricerche-bandi.it
  • Fase 2 - Entro 15 giorni naturali e consecutivi dalla data di trasmissione telematica della domanda, i soggetti richiedenti devono inviare, tramite PEC o Raccomandata A/R, tutta la documentazione generata attraverso la procedura telematica insieme ai documenti richiesti dal bando.

Il Bando e ulteriori informazioni più dettagliate possono essere reperite nel seguente link: Bandi - Microincentivi per check-up energetici nelle imprese 

 

Logo RAS

Fino al 10 novembre 2014 i Comuni che risultano tra quelli ammissibili indicati in questo elenco possono fare domanda per il Bando relativo alla misura 321 "Servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale", azione 3 "Servizi ambientali" e azione 6 "Avviamento di servizi comunali e/o intercomunali di trasporto locale".

FINALITA':

Azione 3: Acquisizione di macchine e mezzi per la tutela ambientale, la cura, il ripristino, la manutenzione e la tutela del territorio,:

  • Mezzo polifunzionale (autocarro attrezzato);
  • Macchina operatrice (tipo terna o trattrice attrezzata);
  • Mezzo fuoristrada 5 posti con vano di carico per attrezzature e strumenti di lavoro.

Azione 6: Acquisizione di automezzi (massimo 9 posti) per l'implementazione del trasporto locale, anche a richiesta, allestiti per il trasporto dei disabili.

 

RISORSE FINANZIARIE:

  • TOTALE: € 2.794.000,00
    • Azione 3: macchine e mezzi per i servizi ambientali: € 558.800,00
    • Azione 6: automezzi per il trasporto locale: € 2.235.200,00

 

CRITERI DI VALUTAZIONE:

  • Azione 3: macchine e mezzi per i servizi ambientali:
    • Comuni riuniti in forme associative
    • Densità della popolazione
    • Presenza di aree a rischio idrogeologico individuate dal PAI
  • Azione 6: automezzi per il trasporto locale:
    • Comuni riuniti in forme associative
    • Densità della popolazione
    • Assenza nel territorio di scuole di diverso grado
    • Presenza % di anziani oltre il 65 anni

 

BANDO

ALLEGATO 1 - Elenco dei Comuni ammissibili

ALLEGATO 2 - Modello per la manifestazione di interesse

Per le altre informazioni QUI

Logo RAS

Il Centro regionale di programmazione comunica che è stata differita la data di chiusura dei termini per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni del bando "Pacchetti integrati di agevolazione (PIA) industria, artigianato e servizi" 2013 da parte delle imprese "prioritarie" .

La validazione e l'invio delle domande sarà possibile fino alle ore 18 del 10 novembre per le imprese prioritarie e sino alle ore 18 del 1 dicembre 2014 per le imprese non prioritarie. Saranno istruite le domande validamente trasmesse con l'apposito sistema informatico.

Ricordiamo che i contributi previsti dai Pia sono destinati alla realizzazione di investimenti produttivi innovativi, all'acquisizione di servizi reali, alla realizzazione di attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale e allo svolgimento di attività di formazione da parte di imprese, singole o aggregate, operanti nei settori previsti dal bando.

Per maggiori informazioni, vi consigliamo di consultare la notizia sulla pagina della Regione Sardegna.

L’Assessorato dei Lavori pubblici ha pubblicato l’avviso per la concessione di un contributo a fondo perduto per la messa in sicurezza delle opere di sbarramento denominate “piccole dighe”.

Il bando persegue l’obiettivo di disciplinare le procedure dirette alla concessione ed erogazione di un contributo a beneficio di gestori o proprietari di piccole dighe, che intendano effettuare interventi di messa in sicurezza finalizzata alla prosecuzione dell’esercizio dello sbarramento o alla dismissione dello sbarramento.

Il contributo è assegnato nella misura del 50% della spesa complessiva, fino ad un massimo di 15 mila euro per ciascuno sbarramento.

Le domande di contributo dovranno pervenire entro il 6 novembre. Per maggiori informazioni, vi consigliamo di consultare la documentazione disponibile al seguente link.

Prosegue l'iniziativa dell'Assessorato regionale del Lavoro rivolta a finanziare con il microcredito coloro che vogliono avviare una nuova iniziativa imprenditoriale in Sardegna o realizzare un nuovo investimento nell'ambito di iniziative esistenti e si trovano in condizioni di difficoltà di accesso ai canali tradizionali del credito.

Il Fondo microcredito FSE prevede la concessione di un mutuo fino a 25mila euro a tasso zero, rimborsabile in 60 mesi. L'intervento, gestito dalla Sfirs SpA, non comporta la richiesta di garanzie, fatta eccezione per le società a responsabilità limitata e le cooperative a responsabilità limitata.
Possono richiedere l'agevolazione:

  • Soggetti a rischio di esclusione sociale (lavoratori con età superiore ai 50 anni, giovani disoccupati o inoccupati, cassa integrati);
  • Soggetti che non usufruiscono di sovvenzioni pubbliche o indennità di disoccupazione e/o mobilità e si trovano in condizioni di disoccupazione o inoccupazione;
  • Donne;
  • Soggetti svantaggiati (es. soggetti diversamente abili, migranti, ex detenuti, ex tossicodipendenti...);
  • Famiglie monoparentali;
  • Coloro che non possiedono un diploma di scuola media superiore o professionale;
  • Nuovi imprenditori (inclusi i titolari di impresa da non più di 36 mesi).
  • Per le società, i requisiti soggettivi devono essere posseduti da uno o più soci che nel complesso detengono il 51% delle quote sociali e uno o più di questi stessi soci devono essere amministratori della Società.

Le proposte possono essere presentate, inoltre, da:

  • Microimprese costituende o già costituite – con forma giuridica di ditta individuale, società di persone, società a responsabilità limitata;
  • Cooperative (di tipo A e B) in fase di costituzione o già costituite;
  • Piccole imprese da costituire;
  • Organismi no profit e operatori del privato sociale con posizioni nuove o non consolidate sul mercato che operano nei settore dei servizi sociali alla persona.

Sono considerate prioritarie le proposte che rientrano nelle seguenti categorie di attività: turismo, servizi sociali alla persona, tutela dell'ambiente, ICT, risparmio energetico ed energie rinnovabili, servizi culturali e ricreativi, servizi alle imprese, manifatturiero, commercio di prossimità, artigianato.

Le domande di accesso al Fondo potranno essere presentate telematicamente dal prossimo 15 settembre utilizzando il modulo che sarà disponibile anche sul sito internet della SFIRS (www.sfirs.it), sul portale Sardegna Lavoro (www.sardegnalavoro.it) e negli spazi dedicati presso gli sportelli itineranti presenti presso i Centri Regionali di Formazione Professionale.

La stampa della domanda dovrà essere inviata entro i 7 giorni successivi all'invio telematico, esclusivamente a mezzo raccomandata, posta celere con avviso di ricevimento o corriere con avviso di ricevimento, a:


Fondo Microcredito FSE
c/o Sfirs S.p.A.
Via Santa Margherita, 4 – 09124 Cagliari.
o posta certificata al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.