Logo-Patto-dei-Sindaci

Abbiamo il piacere di comunicare che nella seduta del 29 gennaio 2015 il Consiglio Comunale di Bauladu ha approvato il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES).

La nostra società ha accompagnato l'Amministrazione comunale nella redazione di questo importante atto di programmazione territoriale orientato alla sostenibilità.

Con la promulgazione del PAES il Comune si è impegnato a ridurre le proprie emissioni di CO2 del 31,7% (rispetto al 2008) entro il 2020.

Per raggiungere questo importante obiettivo è stato realizzato un puntuale Piano d'Azione che è frutto sia di un attento studio del territorio ma anche degli incontri del laboratorio per la progettazione partecipata Bauladu Lab, che hanno coinvolto e raccolto le proposte dei cittadini bauladesi sui diversi temi dell'energie rinnovabili, dell'efficienza energetica e della mobilità sostenibile.

 

Di seguito la notizia sul sito del Comune di Bauladu

 

Dai seguenti link si possono scaricare i documenti relativi al PAES di Bauladu:

 

Logo-Patto-dei-Sindaci

Siamo orgogliosi di annunciare che entrambi i Piani d'Azione per l'Energia Sostenibile delle due principali città della Sardegna, accompagnati dalla nostra società, hanno recentemente ottenuto l'approvazione da parte del Covenant of Mayors (Patto dei Sindaci).

La valutazione e la successiva approvazione è stata espletata dal Supporto Tecnico del Patto dei Sindaci.

Tale struttura è gestita congiuntamente dall'Istituto per l'Energia e i Trasporti e l'Istituto per l'Ambiente e la Sostenibilità del Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea a Bruxelles.

La valutazione da parte del Supporto Tecnico era stata avviata a partire dalla pubblicazione nel portale del Patto dei Sindaci a seguito dell'approvazione nei rispettivi Consigli Comunali che per Sassari è avvenuta il 12 Febbraio 2013 e per Cagliari 22 Luglio 2014.

Di seguito le notizie relative a entrambi i progetti:

PAES di Sassari 

PAES di Cagliari

 

 

Alta formazione Bauladu

 

Al via questo pomeriggio a partire dalle ore 15, a Bauladu, il work shop Comunicare i luoghi”, modulo didattico del corso di alta formazione “PaeSarTour” che, coordinato dal dipartimento di Architettura di Alghero (in collaborazione con il dipartimento di Design e Urbanistica dell’Università di Sassari, l’University of Applied Arts di Vienna, la School of Architecture and Planning dell’University of Auckland, la Cooper Union di New York e l’Atelier Pinuccio Sciola), è finalizzato alla valorizzazione architettonica, turistica ed ambientale della Sardegna.

Il work shop si concluderà il prossimo 9 novembre e anche Rete Gaia, nella persona del suo Presidente Andrea Vallebona, accompagnerà gli studenti nel processo di conoscenza del territorio e nei laboratori di progettazione.

{attachments}

 

Mayors-Adapt Logo-HD

Siamo felici di potervi annunciare che il Comune di Sorradile, supportato da Rete Gaia, è fra i primi firmatari del Mayors Adapt, iniziativa della Commissione europea a sostegno delle città attive nell’adattamento e nel contrasto ai cambiamenti climatici.

Sono attualmente 54 i Comuni europei che hanno ufficialmente aderito all’iniziativa: piccole comunità e centri di grande importanza strategica come Bologna, Barcellona e Monaco di Baviera. In Sardegna oltre a Sorradile ad oggi è ufficialmente aderente solo la città di Oristano.

Ancora una volta i nostri Comuni non attendono che le decisioni vengano calate dall’alto, ma divengono protagonisti del cambiamento.

La cerimonia di firma con il Commissario europeo per l’Azione per il clima, Connie Hedegaard, si svolgerà a Bruxelles il prossimo 16 ottobre.

Per conoscere tutte le città aderenti, vi consigliamo di consultare il seguente link

Logo-Patto-dei-Sindaci

Con grandissima soddisfazione vogliamo condividere con voi l'importante risultato che la nostra società ha conseguito, supportando l'amministrazione del Comune di Cagliari nella definizione del Piano d'azione per l'energia sostenibile.

Un Piano molto importante per la città di Cagliari ma che ha anche mantenuto una costante attenzione alla dimensione dell'area metropolitana.

Il risultato però di cui siamo più orgogliosi è l'approvazione del Piano all'unanimità in Consiglio Comunale, questa è la dimostrazione che su temi importanti la maggioranza e l'opposizione possono ritrovarsi uniti per il bene comune dei cittadini.

L'elemento centrale che caratterizza il PAES di Cagliari è costituito dall'alleanza tra amministrazione, cittadini ed imprese: il Comune accompagnerà e sosterrà finanziariamente un percorso che intende portare la crescita culturale, in termini di attenzione alla sostenibilità delle scelte quotidiane dei suoi cittadini, come fondamento solido della riduzione degli impatti sull'ambiente.

In termini numerici Cagliari si è impegnata alla riduzione del 25% delle sue emissioni di CO2 entro l'anno 2020. Per raggiungere questo obiettivo investirà complessivamente 57 milioni di euro (in parte già impegnati). Le azioni del Piano saranno soggette ad un monitoraggio continuo ed ogni due anni si farà il punto sui risultati ottenuti e sulle eventuali correzioni di rotta.

Questo risultato è stato costruito con il supporto fattivo di tutti gli uffici del Comune e grazie alla sensibilità ed attenzione degli amministratori.

Dai link seguenti potete scaricare la presentazione del PAES di Cagliari il documento PAES nella sua interezza:

 

Un grazie a tutti