Fotoinserimento Norbello articolo

L’itinerario “Di borgo in borgo”, presentato da Rete Gaia ed Egeria a valere sul bando regionale della Misura 313 (Incentivazione di attività turistiche - Azione 1 – Itinerari) per 9 comuni sardi facenti parte dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia (Sorradile come capofila, Bidonì, Masullas, Modolo, Morgongiori, Norbello, Orotelli, Scano di Montiferro e Silanus), si sviluppa principalmente nella Provincia di Oristano ed abbraccia le regioni storiche di Marmilla, Barigadu, Barbagia, Marghine, Montiferru e Planargia.

Il progetto, riconnettendosi alle strategie già attivate dalla rete dei Borghi Autentici d’Italia della Sardegna, si caratterizza per la capacità di evidenziare la strettissima connessione tra ambiente naturale e cultura materiale e  immateriale attraverso la proposta di affascinanti suggestioni, sia per i target focalizzati su turismi specifici (turismo attivo, escursionistico, religioso, enogastronomico, archeologico, culturale, ecc.) sia per la generalità dei visitatori che, anche solo per una giornata diversa, potranno godere di alcuni qualificati attrattori, adeguatamente promossi e gestiti. Tale risultato sarà raggiunto anche attraverso la realizzazione di una mappatura virtuale, attraverso la tecnologia Google View, di un percorso di interesse turistico e la costruzione di un portale turistico professionale capace di generare in breve tempo un ingente traffico di utenti.

Il progetto, nella sua componente virtuale, si svilupperà in 4 momenti operativi:

1.            mappatura con Google View delle aree di interesse;

2.            realizzazione dell’immersion tour custom;

3.            realizzazione del sito contenitore per la promozione turistica del territorio;

4.         contestualmente al punto 1, ove possibile, georeferenziazione dei punti di interesse e delle attività commerciali che si trovano all’interno del percorso attraverso Google Maps Business View.

Un aspetto a cui è stata dedicata una grande attenzione progettuale è rappresentato dall’accessibilità dell’itinerario per i soggetti a mobilità ridotta. Pur non potendo garantire ovunque sul territorio la piena accessibilità, si sono individuati attrattori e sistemi di connessione prevalentemente caratterizzati da piena accessibilità; inoltre sono stati progettati con la medesima attenzione i punti di sosta e le attrezzature in essi presenti.  Gli interventi materiali si articolano su due livelli: la caratterizzazione delle porte di accesso dei borghi e gli interventi di miglioramento dell’accessibilità ai principali attrattori territoriali.

Il progetto è attualmente in fase di valutazione da parte della Regione Sardegna. 

Energie in Circolo

Rete Gaia sarà ad Energie in Circolo per presentare il PAES del Comune di Cagliari

Il prossimo 29 ottobre saremo fra i relatori del workshop "L'Energia Sostenibile in Sardegna: lezioni dall'esperienza e scenari futuri", che si terrà presso la MEM Mediateca del Mediterraneo (Via Goffredo Mameli - 164 - Cagliari) per la tappa conclusiva del percorso "Energie in circolo: un viaggio nell'energia sostenibile in Sardegna".

Sarà l’occasione per presentarvi l’esperienza del PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) del Comune di Cagliari, che abbiamo accompagnato in questo percorso.

Oltre al workshop, che avrà avvio alle 9,30, vi sarà: un'area espositiva e informativa, dove organizzazioni pubbliche e private presenteranno i loro progetti e prodotti sostenibili; laboratori per le scuole, l'angolo della scienza a disposizione di bambini e famiglie, con sperimentazioni pratiche sull'energia sostenibile, un'opera collettiva che raccoglie i contribuiti dei partecipanti alle sette tappe precedenti, due mostre sulla sostenibilità curate rispettivamente da SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, con 16 oggetti Insostenibili, e dall'Associazione Filatelica e Numismatica di Cagliari, con 13 collezioni filateliche in arrivo dall'Expo. Per l'occasione Poste Italiane emetterà un annullo celebrativo. In allegato il programma del workshop. Vi aspettiamo!

Il programma del workshop lo potete scaricare qui

 

Cambiamento climatico

 

L'esperienza del Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici del Comune di Sorradile è stata proposta al comitato scientifico del "Rome2015 - Science Symposium on Climate" che si terrà a Roma il 19 e il 20 novembre 2015 presso la FAO, con il titolo “The case study of Sorradile (Sardinia, Italy) as a paradigm of Mayors Adapt initiative on local climate change adaptation", gli autori della ricerca sono i dr. Andrea Motroni e Simona Canu dell'ARPAS e il nostro amministratore Andrea Vallebona.

La conferenza ha la finalità di fornire una sintesi mirata sui principali impatti del clima e dei cambiamenti climatici sugli ambienti naturali e socio-economici. Inoltre si vuole evidenziare lo stato dell'arte delle azioni di risposta e le relative politiche sulle attività di adattamento e mitigazione, in vista della XXI Conferenza delle Parti (COP 21) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) che si terrà a Parigi, Francia dal 30 novembre al 11 dicembre del 2015.

Al seguente link potete trovare altre informazioni su Rome2015: http://www.rome2015.it/ 

Architettura ad Alghero

Il nostro Amministratore Delegato, Andrea Vallebona, terrà laboratorio sulla metodologia Goal Oriented Project Planning (GOOP) il 16 Luglio 2015 a Milis, nell'ambito dell'Workshop "Paesaggi agrari della Sardegna, cambiamenti climatici e interventi antropici", rivolto agli studenti di Pianificazione di Alghero e delle Università di Lisbona, Barcellona, Girona e Venezia e ad una quota di studenti e dottorandi di Scienze Forestali di Nuoro e ai dottorandi di Architettura e Ambiente ad Alghero.

Durante la settimana dei lavori (da lunedì 13 luglio a sabato 18 luglio 2015) saranno affrontate le problematiche legate ai cambiamenti climatici declinate in diversi ambiti, infatti l'approccio del workshop è fortemente orientato all'interdisciplinarietà, attraversando gli aspetti dell'uso del suolo, quelli energetici, quelli paesaggistici ma anche quelli economico-sociali correlati alle mutazioni climatiche.

Come sappiamo le tematiche sul Climate Change sono fortemente attuali, infatti come emerge anche dal Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici, da noi redatto per il Comune di Sorradile, la Sardegna non sarà esente dagli impatti derivanti dall'incremento delle temperature medie e dall'estremizzazione degli eventi legati ai picchi di calore e alle precipitazioni. 

Capire la complessità del tema, affrontandolo con più chiavi di lettura, permette di essere più preparati a rispondere agli impatti dei cambiamenti climatici rendendo le comunità locali più resilienti.

 

Di seguito il programma delle giornate:

Workshop Paesaggi Agrari della Sardegna

 

 

Phoinix 1

Sabato 11 aprile 2015, presso la sede dell'Area Marina Protetta “Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre “Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre” in Corso Italia, 108, si è tenuta la prima presentazione pubblica del progetto Phoinix - percorso archeologico naturalistico fra Torregrande e Tharros.

L'incontro è stato finalizzato alla presentazione del progetto esecutivo ed all'avvio del processo di definizione partecipata del piano di gestione.

In particolare, attraverso il coinvolgimento delle comunità e degli operatori del territorio si è ragionato insieme su:

  • Le caratteristiche e le qualità dell’intervento
  • L’intervento nel contesto ambientale e socio economico locale
  • Le relazioni con piani, progetti ed iniziative del territorio
  • Le opportunità derivanti dall'attivazione dei percorsi attrezzati
  • La domanda turistica attuale e potenziale
  • Le prospettive e i percorsi di coinvolgimento degli attori locali

Il progetto per la realizzazione di un percorso archeologico – naturalistico tra Torre Grande e San Giovanni di Sinis costituisce il primo stralcio del progetto complessivo per la realizzazione di Phoinix - Parco Archeologico del Golfo dei Fenici, di cui la Provincia di Oristano si è fatta promotrice sin da 2008 e vede l’attivo coinvolgimento dei Comuni di Oristano e Cabras.

L’intervento consiste nella realizzazione di percorsi archeologico – naturalistici tra Torregrande (Oristano), peschiera Pontis (Cabras), Mistras (Cabras), area portuale di Tharros (Cabras), area urbana di Tharros (Cabras).

Il progetto si pone l’obiettivo di consentire ai visitatori, attraverso la realizzazione di una serie di interventi di valorizzazione del paesaggio nei territori attraversati, la percezione dei valori archeologici e naturalistici che sono propri di questo territorio e che lo qualificano in modo peculiare.

La realizzazione dei manufatti (sistemazione dei percorsi, interventi di land art, realizzazione della segnaletica interna ed esterna, ecc.) è funzionale all'attivazione dei servizi di accoglienza, orientamento e ausilio alla visita, e si coniuga con l’individuazione e il coinvolgimento delle risorse professionali ed imprenditoriali presenti nel territorio, atte a garantire il corretto e qualificato supporto ai visitatori.

Lungo l’itinerario sono previsti altri interventi (servizi igienici, punti di sosta e di ristoro, ecc.) diretti a migliorare le condizioni di visita generali e con riguardo a categorie particolari di fruitori (es. portatori di handicap), al fine di garantire la più ampia accessibilità e fruibilità del percorso.

Questi interventi sono funzionali all'attivazione dei servizi ai visitatori e si connetteranno con le proposte degli operatori del territorio, con particolare riferimento ai valori culturali o ambientali. Principali tipologie di attività economiche generabili:

  • Gestione dei punti di ristoro interni al percorso (attività di ristorazione);
  • Attività di ristorazione e pernottamento al di fuori del percorso;
  • Attività di vendita al dettaglio di prodotti alimentari e artigianali locali;
  • Esercizio dell’attività di bookshop, anche multimediale, e di informazioni, anche via web;
  • Attivazione di servizi aggiuntivi (visite guidate, noleggio attrezzature, laboratori didattici, ecc.);
  • Attivazione di servizi per gli utilizzatori abituali (attività sportive guidate, noleggio di attrezzature sportive, servizi per la balneazione, ecc.);
  • Gestione dei parcheggi.

Di seguito potete scaricare un report della giornata: