Alluvione

Le società di riassicurazione sono quelle che assicurano le compagnie assicurative o interi Stati per i quali risarcire un grave evento può essere fatale. Uno dei colossi di questo settore è la società Swiss Re Italia, che presenterà i suoi studi nei prossimi giorni all'Expo di Milano, dove si evidenzia che "dal 1944 la media dei danni economici subiti dall'Italia per eventi catastrofici come terremoti, allagamenti e altri fatti terribili è pari a 3,7 miliardi l'anno, in valore attualizzato".

Inoltre, considerando la situazione drammatica rappresentata da 5,8 milioni di connazionali che vivono in aree a richio alluvione è ancor più grave che in Italia sia assicurato solo l'1% dei beni a rischio contro il 90-95% della Nuova Zelanda.

In Italia, secondo la compagnia assicurativa, "basterebbe agire sulla leva fiscale per alleggerire le imposte pesantissime che paralizzano le polizze contro le catastrofi, come fanno altri Paesi".

Infine non va dimenticato che con la continua edificazione e i nuovi insediamenti, ogni anno sul territorio nazionale vengono aggiunti nuovi elementi esposti pertanto anche i valori di rischio sono in costante aumento. Infatti il terremoto in Emilia del 2012 pur non essendo quello più catastrofico in termini di magnitudo e di vittime, risulta essere tra i peggiori della storia italiana per quanto riguarda la valutazione dei danni (circa 13 miliardi €).