Comuni rinnovabili 2015

Siamo il primo paese al mondo per incidenza del solare rispetto ai consumi elettrici (ad aprile 2015 oltre l’11%), inoltre la copertura degli impianti alimentati da FER ha raggiunto il 100% dei Comuni italiani.

Questi sono alcuni dei dati più significativi pubblicati nel rapporto "Comuni Rinnovabili 2015" di Legambiente, giunto alla sua decima edizione.

In questi dieci anni di monitoraggio è stata fotografata una straordinaria mutazione del paradigma energetico nazionale con una riduzione dei consumi energetici del 2,3%, quando nel decennio precedente erano aumentati del 28,7%. Addirittura dal 2005 ad oggi la produzione termoelettrica è scesa del 34,2% con la chiusura di numerose centrali per un totale di quasi 6.000 MW.

 

Il premio “Comuni Rinnovabili 2015” va a Campo Tures (BZ), Comune di circa 5.200 abitanti che grazie ad una gestione locale dell’intera filiera energetica (rete elettrica e teleriscaldamento comunali) e un mix di 7 tecnologie da fonti rinnovabili elettriche e termiche è in grado di soddisfare il 100% del fabbisogno energetico del territorio. In questa edizione del rapporto i municipi che possono vantare la copertura totale da fonti rinnovabili sono 35 e nessuno di questi è collocato in Sardegna.

Le altre analisi effettuate nel documento descrivono questa situazione riferita alle singole fonti rinnovabili:

Comuni del solare

In tutti gli 8.047 Comuni italiani è installato almeno un impianto fotovoltaico (potenza installata a dicembre 2014 di 18,8 GW) e in 6.803 almeno un impianto solare termico. Il Comune con la maggior potenza installata è Brindisi con 174 MW in 410 impianti.

Comuni dell'eolico

Sono 700 con una potenza installata di 8.736 MW con una produzione di 14,9 TWh pari al fabbisogno di oltre 5,5 milioni di famiglie.

Comuni del mini idroelettrico (fino a 3 MW)

Sono 1.160 con una potenza installata di 1.358 MW con una produzione di 5,4 TWh pari al fabbisogno di oltre 2 milioni di famiglie.

Comuni della geotermia

Sono 484 con una potenza installata di 814,7 MW elettrici, 264,4 MW termici e 3,4 MW frigoriferi.

Comuni delle bioenergie

Sono 2.415 con una potenza installata di 2.936,4 MW elettrici, 1.306,6 MW termici e 415 kW frigoriferi.